Regione Piemonte

Pagina Protezione civile

Ultima modifica 26 novembre 2018

Compito fondamentale delle Istituzioni, in materia di protezione civile, è la tutela dell'integrità della vita, dei beni e dell'ambiente dai danni, effettivi o potenziali, derivanti dall'insorgenza di eventi naturali o antropici.
Tali finalità sono perseguibili elevando la qualità della risposta preventiva ed ottimizzandone i tempi d'intervento, attraverso l'incremento dell'efficienza ed efficacia dell'azione pubblica. 
Una conoscenza approfondita dell'assetto del territorio, delle sue tendenze evolutive, nonché delle condizioni di criticità è, dunque, di grande importanza strategica per la definizione degli strumenti di programmazione e pianificazione di protezione civile. 
Le responsabilità derivanti dalle disposizioni di legge in materia, nonché un livello sempre crescente di sensibilità e consapevolezza dei pubblici amministratori, evidenziano l'importanza che rivestono gli Enti Locali nell'ambito delle attività di previsione e prevenzione dei rischi.
Al fine di agevolare l'assolvimento dei compiti che la suddetta legislazione pone a carico degli Enti Locali, il Settore Protezione Civile della Regione Piemonte ha predisposto le Linee Guida per la redazione dei Piani Comunali di Protezione Civile.
Possedere un piano di Protezione Civile significa, infatti, per un Amministratore Locale, la possibilità di avvalersi di un utile strumento di supporto alle decisioni in fase di emergenza, ma anche l'opportunità di programmare le più adeguate politiche di mitigazione del rischio, di sviluppo e gestione del territorio. 
Proprio la conoscenza dei rischi insistenti sul territorio e la lettura comparata delle differenti dinamiche evolutive permette, infatti, la programmazione e pianificazione di uno "sviluppo sostenibile" e rappresenta in definitiva il contributo, in termini di "valore aggiunto", che la pianificazione di protezione civile può esprimere in ossequio alla "cultura della sicurezza" ed in modo complementare ad ogni altra forma o strumento di pianificazione e gestione del territorio.

Il comune di Vinchio con Deliberazione del consiglio comunale n. 18 del 27/06/2007 ha approvato gli indirizzi attuativi del regolamento regionale di programmazione e pianificazione delle attività di protezione civile.

Scarica la deliberazione:  D.C.C. 18_2007


Piano Comunale di Protezione Civile

Con la Deliberazione del Consiglio Comunale n. 32 del 29/09/2009 (Scarica la D.C.C. 32_2009 -  Approvazione Piano Protezione Civile) è stato approvato il Piano comunale di Protezione Civile.

Il presente Piano di Protezione Civile è stato redatto in conformità alle disposizioni normative in materia ed in particolare facendo riferimento agli indirizzi delineati dalle “Linee guida per la redazione dei Piani di Protezione Civile”, pubblicate dal Settore Protezione Civile della Regione Piemonte nel 2004.

Il Piano Comunale di Protezione Civile è lo strumento programmatico ed operativo con cui l’Amministrazione costruisce un sistema di aiuto alle diverse azioni di governo nell’ambito di un più ampio processo decisionale; in sintesi, esso è l’insieme di:

  • informazioni tematiche sul territorio;
  • strumenti per le attività di pianificazione degli interventi;
  • strumenti finalizzati alla disponibilità delle risorse;
  • competenze e processi decisionali.

Il Piano costituisce quindi un sistema integrato di informazioni, di strumenti e di procedure atti a governare gli eventi e le trasformazioni locali, aventi come finalità generali:

    * l’analisi dei rischi che gravano sul territorio comunale, per la predisposizione di un programma di previsione e prevenzione;
    * la definizione del Piano di Emergenza, ovvero dell’insieme di procedure che consentono di affrontare gli eventi.

E’ importante sottolineare che la vera efficacia di un Piano di Protezione Civile risiede nella capacità di renderlo a tutti gli effetti uno “strumento dinamico”, non riducendo la sua funzione ad un mero elenco di procedure, ma considerandolo uno strumento che, sulla base di un’attenta analisi del territorio e del sistema antropico e naturale che lo caratterizza, definisce i criteri e le azioni necessarie affinché l’Amministrazione si doti di un sistema di Protezione Civile Comunale funzionale a fronteggiare le emergenze in maniera organica.

Il Piano Comunale di Protezione Civile è strutturato per sezioni secondo lo schema seguente:

Volume Primo                             Analisi territoriale

Volume Secondo                          Scenari di rischio

Volume Terzo                              Organizzazione e risorse

Volume Quarto                            Procedure di emergenza e informazione

Allegato 1                                   Moduli, Ordinanze e Schede

Allegato 2                                   Riferimenti utili

Allegato 3                                   Riferimenti legislativi

Atlante Cartografico                     Tavole di Piano

Per informazioni ed approfondimenti in materia di protezione civile:

www.regione.piemonte.it/protciv
www.provincia.asti.it  -  sezione tematica: Protezione civile

Cosa fare in caso di emergenza

COME FARE UNA CHIAMATA DI EMERGENZA:

  • mantenete la calma e parlate con chiarezza 
  • comunicate il vostro cognome, nome e numero di telefono 
  • descrivete il tipo di evento 
  • indicate il luogo dell'evento (località, via, numero civico, ...) 
  • segnalate se ci sono feriti

NUMERI DI EMERGENZA:

Emergenza Sanitaria: 118
Vigili del Fuoco: 115
Pronto Intervento Carabinieri: 112
Pronto Intervento Polizia: 113
Corpo Forestale dello Stato: 1515
Comune di Vinchio: 0141/95.01.20
Provincia di Asti - Protezione civile: 0141/43.32.01
Ospedale di Nizza Monferrato: 0141/78.21
Ospedale di Asti: 0141/48.11.11
Acquedotto Valtiglione (fognatura e acquedotto): 0141/53.26.04
So.Met (gas metano): 0141/96.23.23
Enel Distribuzione (energia elettrica): info: 800.900.800 - guasti:803.500

Scarica le guide ai comportamenti corretti in caso di emergenza! 

Comportamenti in caso di emergenza 1

Comportamenti in caso di emergenza 2